Entomologia Forestale

Compiti istituzionali Attività corrente Attività collaterali Pubblicazioni

 

Pio Federico Roversi Ricercatore 

 Tel. 39/055/2492.254

E-mail: pio.federico.roversi@isza.it

pio2.jpg (3422 byte) Entomologia forestale, dinamica di popolazioni, ecologia dei lepidotteri defogliatori, processionarie del pino e della quercia, imenotteri ooparassitoidi, entomofaune urbane.
Valeria Francardi Ricercatore

Tel. 39/055/2492.239

E-mail: valeria.francardi@isza.it

valeria100.JPG (4831 byte) Entomologia forestale, biologia e ecologia degli insetti dei Pinus e Abies, arboricolture da legno: entomofauna nociva e antagonisti naturali.
Jacopo de Silva Collaboratore TER

Tel. 39/055/2492.242

E-mail: jacopo.desilva@isza.it

Elaborazione statistica dei dati, pianificazione sperimentale, analisi dei risultati. Informatica.
Fabrizio Pennacchio Ricercatore

Tel. 39/055/2492.243

E-mail: fabrizio.pennacchio@isza.it

Entomologia forestale, xilofagi (Cerambycidae, Scolytidae).
Lorenzo Marziali  Assegnista

Tel. 39/055/2492.236

E-mail: lorenzo.marziali@isza.it

Monitoraggio e raccolta campioni delle principali specie di fitofagi di interesse forestale (Servizio META)
Leonardo Marianelli Ricercatore

Tel. 39/055/2492.236

E-mail: leonardo.marianelli@isza.it

Monitoraggio e raccolta campioni dei principali agenti patogeni di interesse forestale (Servizio META)
Michele Squarcini Borsista

Tel. 39/055/2492.241

E-mail: michele.squarcini@isza.it

Monitoraggio e raccolta campioni delle principali agenti patogeni di interesse forestale
     

 

COMPITI ISTITUZIONALI DELLA SEZIONE DI ENTOMOLOGIA FORESTALE

  inizio della pagina

La sezione di Entomologia Forestale si occupa degli insetti dannosi alle piante forestali nonché della prevenzione e del controllo delle loro pullulazioni al fine di un'adeguata protezione delle piante. Negli ecosistemi di foresta i modelli gestionali richiedono il concorso e l’apporto conoscitivo di diverse discipline in conseguenza della loro notevole complessità. L’entomologia forestale, come branca del "forest management", affronta più specificatamente, con l’indispensabile sostegno della ricerca tassonomica e dell’indagine faunistica, i necessari studi di bioecologia e di dinamica di popolazione delle specie fitofaghe più nocive e dei loro antagonisti, nonché l’elaborazione di strategie di prevenzione e di controllo integrato per la difesa delle piante silvane e per la salvaguardia delle molteplici funzioni del bosco. Così, sul piano applicativo, l'attività di ricerca della Sezione ha fra i suoi compiti primari la messa a punto di idonee tecniche di difesa delle piante forestali dagli insetti dannosi basate sui principi generali dell' IPM (Integrated Pest Management). Oltre agli ecosistemi forestali, l'attività dell' ENT.F. è rivolta anche agli agroecosistemi, alle piantagioni specializzate per la produzione del legno e alle aree verdi urbani e suburbane per quanto concerne la protezione del verde pubblico. Nell'ambito delle proprie competenze, il personale della Sezione è altresì impegnato, a richiesta, in sopralluoghi e controlli fitosanitari, nell'identificazione di specie entomatiche sia indigene che esotiche, nel servizio di informazione e coordinamento per i tecnici forestali, nonché nella divulgazione tecnico scientifica (Regolamento attuativo 1/10/1970 del DPR n. 1318). La Sez. di ENT.F. è stata diretta dal Dott. M.V. Covassi fino dalla data della sua istituzione, 1970; a partire dal 1994, coordinatore scientifico della Sezione è il Dott. A. Binazzi.


ATTIVITA' CORRENTE DELLA SEZIONE DI ENTOMOLOGIA  FORESTALE   inizio della pagina

 

Introduzione

Nell'ambito dei compiti e delle attività tecnico-scientifiche portate avanti dalla Sezione ENT.F., sembra opportuno premettere alcune problematiche generali legate alla presenza in Italia di specie di insetti risultate dannose sia negli habitat forestali e montani che negli ambienti più antropizzati. Per comodità pratica e a scopo divulgativo, gli insetti fitofagi vengono raggruppati in alcune categorie, in base alle diverse modalità di nutrizione: i "fitomizi" sono tipici sottrattori di linfa e di altri umori vegetali, i "fillofagi", o "defogliatori", comprendono tutte le specie che, durante lo sviluppo larvale o allo stadio adulto, erodono porzioni più o meno ampie delle foglie, gli "xilofagi" si sviluppano nel legno o in altri tessuti più o meno lignificati, e a loro volta sono distinguibili in "corticicoli" e "lignicoli". Ulteriori categorie accomunano insetti viventi a spese di semi, di frutti o degli apparati radicali.

 

Problematiche principali di Entomologia Forestale

Fitomizi. I fitomizi in generale sono tollerati dalle piante ospiti anche a livelli elevati di popolazione (nel senso che essi raramente conducono a morte le piante infestate), sempre che non si tratti di entità nuove per l'area geografica o per l'ospite interessato oppure di specie che siano capaci di indurre tossiemie o di trasmettere eventuali agenti patogeni. Sono importanti, in questa categoria, i rincoti omotteri e in particolare gli afidoidei e i coccoidei. Tra gli afidi più nocivi, si ricordano alcuni adelgidi, Sacchiphantes abietis, Adelges laricis, Pineus pini, legati a diverse conifere (Picea, Larix e Pinus) in bosco e nelle piantagioni, Gilletteella coweni, introdotta con la duglasia dal Nord America e ormai diffusa dalle Alpi all’Appennino meridionale, nonché Dreyfusia nordmannianae e D. merkeri, di origine caucasica e in fase di lenta espansione in varie abetine del centro e del Nord Italia, e talora anche l’endemica D. piceae con una sua razza aggressiva. Inoltre, assumono rilevanza i lacnidi cinarini Eulachnus rileyi, E. tauricus, E. mediterraneus, Cinara acutirostris e Cinara cupressi, ospiti abituali di Pinus sp. pl. e di Cupressus sp.pl., Cinara cedri e Cedrobium laportei, temibili nemici dei cedri nei rimboschimenti o nei parchi, i fillafidini Phyllaphis fagi, responsabile di periodiche e vistose pullulazioni nelle faggete, Eucallipterus tiliae, capace di infestare pesantemente i tigli di aree urbane, e Myzocallis boerneri, legato al cerro e alla roverella, responsabile di recenti forti attacchi alla quercia da sughero, ed infine i caitoforidi di varie salicacee coltivate e spontanee. Anche tra gli omotteri coccoidei si trovano fitomizi nocivi temuti per gli esiti delle loro infestazioni soprattutto quando raggiungono livelli epidemici, come nel caso di Matsucoccus feytaudi, legato al pino marittimo. Detto margarodide causa gravi danni in Liguria ove si sta ulteriormente espandendo nelle pinete del Levante e incombe sui popolamenti toscani della conifera. I diaspididi fillocoli del gen. Leucaspis (L. loewi, L. pusilla e L. pini), sono diffusi e talvolta esiziali per i Pinus sp.pl. dei rimboschimenti su aree denudate dal pascolo o della rinnovazione in suoli siccitosi. L'omottero cercopide Haematoloma dorsatum, frequente nelle zone prealpine e appenniniche, allo stadio adulto punge gli aghi delle conifere causando arrossamenti e vistosi seccumi, con maggiore frequenza e intensità negli impianti artificiali di pini neri.

 

Defogliatori. I defogliatori comprendono alcune fra le specie più temute di insetti fitofagi nei nostri boschi. Nocivi durante lo sviluppo larvale sono tipicamente vari lepidotteri come i tortricidi Epinotia tedella, dell'abete rosso, Zeiraphera diniana, del larice, Tortrix viridana, oligofaga su querce decidue e sempreverdi, la nota processionaria dei pini e dei cedri Taumetopoea pityocampa, nonché la processionaria della quercia, T. processionea, i limantriidi Lymantria dispar, comune defogliatore di querce ed altre latifoglie, L. monacha, che attacca di tanto in tanto le coniferete del settore alpino, Euproctis chrysorrhoea polifago e, al pari delle processionarie, con larve munite di peli urticanti. Si ricordano ancora il geometride Operophtera brumata, responsabile di ricorrenti defogliazioni di faggi, querce e pioppi, l'arctiide di origine americana Hyphantria cunea, in espansione da alcuni anni dal nord Italia alla Toscana e dannoso a varie piante agrarie e forestali, ed infine il lasiocampide Malacosoma neustria autore di defogliazioni sensibili nelle sugherete o in altri querceti dell’Italia centrale e insulare. Nelle piantagioni di pini fuori areale o effettuate in stazioni comunque inadatte, è elevato il rischio di severe, croniche defogliazioni ad opera di imenotteri sinfiti, quali i diprionidi Neodiprion sertifer e Diprion pini. I tentredinidi nematini del gruppo della Pristiphora abietina, causano frequenti danni a piantagioni intensive per "alberi di Natale" e agli impianti di picea dell'Appennino centro-settentrionale.

 

Xilofagi. L’indebolimento fisiologico delle piante indotto dalle perdite dovute all’attività eccessiva di fitofagi primari (fitomizi e/o defogliatori) apre la via ad una o più specie di xilofagi (s.l.) corticicoli il cui intervento pregiudica ogni capacità di ripresa degli alberi da essi colonizzati. Da ciò si evince i1 ruolo ecologico ed economico determinante degli insetti xilofagi, sia nei boschi naturali e seminaturali, sia in quelli coltivati di origine artificiale. I più importanti xilofagi appartengono a diverse famiglie dell’ordine dei Coleotteri. Tra i buprestidi, si ricordano gli Agrilus spp. di querce e faggi e i Coroebus delle querce decidue e sempreverdi. Fra i cerambicidi, Monochamus galloprovincialis, Arhopalus syriacus e A. rusticus dei pini mediterranei e montani, Cerambyx cerdo, delle grosse querce, Saperda carcharias, delle salicacee spontanee e coltivate e l’australiana Phoracantha semipunctata, diffusa nel centro-sud negli eucalitteti. Dei curculionidi, le specie di Pissodes e Magdalis sono tra le più insidiose e nocive a spese di conifere dei generi Pinus e Abies. Gli scolitidi, come Scolytus multistriatus e altri congeneri, sono noti vettori della grafiosi degli olmi; inoltre, si segnalano Tomicus, destruens, minor e piniperda, con nicchie ecologiche diversificate nei popolamenti di Pinus sp. pl., Cryphalus spp., Pityokteines vorontzovi e P. curvidens, nelle abetine appenniniche soggette a stress idrici, Ips typographus, comune e spesso nocivo all'abete rosso nelle regioni alpine, Pityogenes bidentatus e Pityophthorus pityographus, ormai abituali anche sulla duglasia, Ips sexdentatus e Orthotomicus erosus, colonizzatori di pini indeboliti da vari fattori, frequenti nelle pinete percorse dal fuoco, tutti possono causare danni anche rilevanti in relazione all’ampiezza e persistenza dei fattori favorevoli all’incremento demografico delle loro popolazioni. Altri scolitidi, appartenenti ai generi Xyloterus e Xyleborus, sono invece tipicamente lignicoli su resinose o latifoglie e causano perdite di natura tecnologica. Danni simili sono imputabili talvolta alle larve di imenotteri sinfiti delle famm. Siricidae e Xyphydriidae, colonizzatori del legno di conifere, o di latifoglie decidue, sempre associati a miceti simbionti. Tra gli xilofagi (s. l.), si annoverano i noti lepidotteri cossidi Cossus cossus e Zeuzera pyrina, polifagi su latifoglie diverse e nocivi a impianti specializzati e alberate ornamentali, al pari di alcuni ficitidi, essi pure fitofagi "primari", quali le Dioryctria di coni e getti di Abies, Picea, Pinus e Pseudotsuga, e D. sylvestrella, corticicola su Pinus spp. nei popolamenti naturali o artificiali, in particolare nelle pinete di pinastro infestate da Matsucoccus o in quelle percorse dal fuoco.

 

Linee di ricerca della Sezione

Per conseguire una valida protezione delle piante forestali dalle possibili infestazioni di molte fra le ricordate specie fitofaghe, la Sezione di Entomologia Forestale è impegnata a operare nell'ambito delle seguenti tematiche di ricerca fondamentali:

1) studio e conoscenza delle entomofaune che caratterizzano le principali fasce climatico-vegetazionali, le formazioni naturali, i boschi di protezione, le fustaie da reddito, il "verde" ornamentale delle aree antropizzate;

2) ricerche tassonomiche, biologiche ed ecologiche sulle specie fitofaghe e sui loro antagonisti entomofagi;

3) studi di dinamica di popolazione, monitoraggio delle specie fitofaghe, in rapporto allo stato dei popolamenti arborei;

4) indagini su metodi di previsione delle "gradazioni", rilevamento dei danni e stima delle condizioni di "rischio" (risk assessment);

5) strategie di prevenzione o di intervento, metodi di lotta biologica ed integrata per il controllo delle specie nocive.

 

Argomenti di studio della Sezione

Le ricerche programmate dalla Sezione di Entomologia Forestale comprendono temi fondamentali e di tipo applicativo di rilevanza nazionale o molto ampia. Nell’ambito delle problematiche sopra delineate, gli attuali argomenti di studio riguardano, in particolare, i lacnidi cinarini di conifere dell'arco alpino occidentale e della dorsale appenninica, i ditteri cecidomiidi afidifagi utili per il controllo biologico di afidi nell’arboricoltura da legno, la bioecologia degli oofagi della processionaria della quercia per il potenziamento dei meccanismi naturali di controllo delle popolazioni di questo temibile fitofago. Nell’ambito delle attività straordinarie, la Sezione forestale è impegnata in due progetti di ricerca, uno finanziato dall’ U.E. e uno dalle regioni (POM); il primo è mirato allo studio, in aree infestate dalla cocciniglia del pino marittimo Matsucoccus feytaudi, di una nuova strategia di controllo integrato della temibile cocciniglia mediante l’uso di semiochimici di sintesi e l’impiego e l'incremento artificale dei nemici naturali, il secondo è volto allo studio, all’elaborazione e alla messa a punto di tecniche di monitoraggio e di controllo diretto dei principali insetti fitofagi dei querceti in ambiente mediterraneo.


ATTIVITA' COLLATERALI inizio della pagina

Il personale della Sezione di Entomologia Forestale è disponibile, nell’ambito delle tematiche inerenti le ricerche in atto, a svolgere attività di consulenza mediante sopralluoghi e controlli fitosanitari in foresta e in altri ambienti per la diagnosi di infestazioni entomatiche a carico di piante arboree boschive e ornamentali al fine di fornire gli opportuni suggerimenti tecnici del caso. Il personale, relativamente alle proprie specializzazioni, è inoltre disponibile all’identificazione di insetti di interesse forestale perseguendo anche lo scopo dell’incremento e della conservazione delle collezioni entomologiche della Sezione.


 PUBBLICAZIONI DELLA SEZIONE DI ENTOMOLOGIA FORESTALE inizio della pagina

 

1987 1988 1989 1990 1991 1992
1993 1994 1995 1996 1997 1998
  1. BINAZZI A., 1987 - Repertorio sistematico delle specie di Aphidoidea reperite nel triennio 1975-1978 (sottocapitolo monografico, pp.: 47-52) in: M.-COVASSI - Aspetti dell'entomofauna forestale. Gli insetti fitofagi del pino nero d'Austria, gli afidi delle conifere ed altri reperti entomologici. Pubblicazione "Aspetti Faunistici della Val d'Alba", ed. Azienda Foreste Regione Friuli-Venezia Giulia, Udine (1987): 1-14O
  2. BINAZZI A., ROVERSI P.F., 1987 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. VIII. Modificazioni delle sclerotizzazioni dorsali dell'addome nel corso dell'anno solare in Cinara brauni Börner (Homoptera Aphidoidea Lachnidae).- Redia, LXX: 51-75.
  3. NOTARIO A., BINAZZI A., BARAGAÑO J., GARCIA DE VIEDMA M., 1987 - Notas sobre tres especies de pulgones en España.- Redia, LXX: 4O3-4O5.
  4. ROVERSI P.F., 1987 - Osservazioni preliminari su casi di sterilità, arresti di sviluppo embrionale e mortalità larvale in uova di Thaumetopoea pityocampa (Den. et Schiff.)(Lepidoptera Thaumetopoeidae).- Redia ,LXX: 93-103.
  5. TIBERI R., ROVERSI P.F., 1987 - I parassitoidi oofagi di Thaumetopoea pityocampa (Den. et Schiff.) su Pinus halepensis Mill. nel Gargano, Puglia (Hymenoptera Chalcidoidea; Lepidoptera Thaumetopoeidae).- Redia, LXX: 1-19.
  6. BARBAGALLO S., BINAZZI A., 1988 - Annotazioni preliminari sugli afidi delle Salicacee in Italia.- Atti XV Congr.naz.ital.Ent., L'Aquila,1988: 399-4O6.
  7. BATTISTI A., COLAZZA S., ROVERSI P.F., TIBERI R., 1988 - Alternative hosts of Ooencyrtus pityocampae (Mercet) (Hymenoptera Encyrtidae).- Redia, LXXI n.2: 321-328.
  8. BINAZZI A., 1988 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. IX. Sulla presenza di Cinara pilosa (Zetterstedt) in Italia (Homoptera Aphidoidea Lachnidae).- Redia, LXXI (2): 345-353.
  9. BINAZZI A., COVASSI M., 1988 - Le specie del gen. Dreyfusia in Italia. Nota preliminare (Homoptera Adelgidae).- Atti XV Congr.naz.ital.Ent., L'Aquila, 1988: 267-273.
  10. BINAZZI A., ROVERSI P.F., 1988 - Il Diphyllaphis mordvilkoi (Aizenberg) in Toscana (Homoptera Aphidoidea Callaphididae).- Redia, LXXI, n.1: 2O1-211.
  11. HALPERIN J., BINAZZI A., SWIRSKI E., 1988 - Aphids of forest and ornamental trees and shrubs of Israel.- Israel Journal of Entomology, XXII (1988): 27-44.
  12. HALPERIN J., BINAZZI A., SWIRSKI E., 1988 - Additional species of Aphidoidea in Israel.- Phytoparasitica, 16 (3): 231-237.
  13. TIBERI R., PANCONESI A., ROVERSI P.F., 1988 - Ulteriori indagini sul metodo per iniezione nella lotta contro Corythucha ciliata (Say) e Gnomonia platani (Kleb.).- Redia LXXI n.1: 227-245.
  14. TIBERI R., COVASSI M., ROVERSI P.F., 1988 - La tecnica della confusione contro Rhyacionia buoliana (Den. et Schiff.) in giovani pinete dell’Italia centrale (Lep., Tortricidae).- Redia, vol. LXXI, n.2: 355-368.
  15. BINAZZI A., 1989 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. X. Una nuova specie di Eulachnus del pino mugo e chiave per gli Eulacnini noti di tale conifera (Homoptera Aphidoidea Lachnidae).- Redia, vol.LXXII, n.1: 169-193.
  16. BINAZZI A., 1989 - Aphids as important components of the forest ecosystems. In: Proceedings of a meeting of the EC-Expert' Group, "Euraphid network: Trapping and aphids prognosis", Catania, Italy 7-9 november 1988, pp. 293-3O1.
  17. BINAZZI A., COVASSI M., 1989 - Il Matsucoccus feytaudi Ducasse nelle pinete liguri di Ponente.- Atti del "Convegno sulle avversità del bosco e delle specie arboree da legno". Firenze, 15-16 ottobre 1987: 197-222.
  18. COVASSI M., 1989 - Gli insetti e l'alterata dinamica degli ecosistemi di foresta. Criteri per il riassetto delle entomocenosi.- Atti del "Convegno sulle avversità del bosco e delle specie arboree da legno". Firenze, 15-16 ottobre 1987: 405-447.
  19. COVASSI M., ROVERSI P.F., TOCCAFONDI P., 1989 - Danni da Haematoloma dorsatum (Ahrens) su conifere (Homoptera Cercopidae). I. Alterazioni macroscopiche degli apparati fogliari.- Redia, LXXII n.1: 259-275.
  20. ROVERSI P.F., COVASSI M., TOCCAFONDI P., 1989 - Danni da Haematoloma dorsatum (Ahrens) su conifere (Homoptera Cercopidae). II. Indagine microscopica sulle vie di penetrazione degli stiletti boccali.- Redia, LXXII n.2: 595-608.
  21. TIBERI R., ROVERSI P.F., 1989 - Osservazioni sull’impiego di trappole a feromone sessuale di Tortrix viridana L. in querceti della Toscana (Italia centrale) (Lepidoptera Tortricidae).- Redia LXXII n.1: 277-290.
  22. BINAZZI A., 199O - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XI. Taxonomical notes on some European pine living species of Cinara with reference to the Italian fauna (Homoptera Aphidoidea Lachnidae).- Redia, LXXIII (1): 137-148.
  23. BINAZZI A., ROVERSI P.F., 199O - Notes on the biology and ecology of Diphyllaphis mordwilkoi (Aizenberg), the oak woolly aphid, in central Italy.- Acta Phytopathologica et Entomologica Hungarica, 25 (1-4): 67-7O.
  24. ROVERSI P.F., 1990 - Sulle generazioni di Anastatus disparis Ruschka in Italia centrale.- Redia LXXIII n.2: 507-516.
  25. ROVERSI P.F., BINAZZI A., 199O - Note sulla bioecologia dell'afide lanigero della quercia Diphyllaphis mordvilkoi (Aizenberg) in Italia (Homoptera Aphidoidea Callaphididae). Redia, vol.LXXIII, n.1: 99-113.
  26. TIBERI R., ROVERSI P.F., 1990 - Leaf roller moths on oak in Italy (Preliminary note).- In: Oak decline in Europe. Proceedings of the International Symposium. Kornik, Poland, May 15-18: 343-347.
  27. BARBAGALLO S., BINAZZI A., 1991 - Gli afidi delle querce in Italia. In: A. Ragazzi, R. Tiberi: Atti del Convegno "Problematiche fitopatologiche del genere Quercus in Italia", Firenze 19-2O novembre 199O, pp. 142-16O.
  28. BARBAGALLO S., BINAZZI A., 1991 - A new aphid species from Quercus frainetto in Italy, Tuberculatus (Tuberculoides) etruscus sp.n. (Homoptera Aphididae). Boll.Zool.agr.Bachic., Ser.II,23 (2): 133-142.
  29. BINAZZI A., 1991 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. XIII. Una nuova specie di Cinara vivente sul pino mugo, C. covassii n.sp.(Homoptera Aphidoidea Lachnidae).- Redia, LXXIV, n.2: 355-369.
  30. BINAZZI A., 1991 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XIV. On the identity of Cinara setosa (Börner) (Homoptera Aphidoidea Lachnidae).- Redia,vol.LXXIV, n.2: 543-552.
  31. BINAZZI A., 1991 - Gli afidi dei pini in Italia. Faunistica e controllo. In: G. Govi, L. Masutti (a cura di): Atti delle giornate di studio sulle avversità del pino, Assessorato Agricoltura e Alimentazione Regione Emilia Romagna, Ravenna 6-7 novembre 1989, pp. 163-173.
  32. BINAZZI A., BARBAGALLO S., 1991 - Annotazioni faunistico-ecologiche sugli afidi del genere Chaitophorus Koch in Italia. - Atti XVI Congr.naz.it.Entomol., Bari-Martina Franca (TA), 23/28 settembre 1991: 59-63.
  33. BINAZZI A.,COVASSI M., 1991 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. XII. Il Gen. Dreyfusia Börner in Italia con la descrizione di una specie nuova (Homoptera Adelgidae).- Redia, vol. LXXIV, n.1: 233-299.
  34. COVASSI M., BINAZZI A., TOCCAFONDI P., 1991 - Studi sugli entomofagi predatori di cocciniglie del Gen. Matsucoccus Cock. in Italia. I Note faunistico-ecologiche su specie osservate in pinete della Liguria e della Toscana.- Redia, LXXIV, n.2: 575-598.
  35. ROVERSI P.F., COVASSI M., TOCCAFONDI P., 1991 - Distribuzione e bioecologia di Haematoloma dorsatum (Ahrens) in Italia. In: Avversità del pino, Atti delle "Giornate di studio sulle avversità del pino", Ravenna 6-7 novembre 1989: 195-205.
  36. ROVERSI P.F., TIBERI R., BIN F., 1991 - I parassitoidi oofagi dei principali lepidotteri defogliatori del Genere Quercus in Italia.- In: Aspetti fitopatologici delle Querce, Atti del Convegno "Problematiche fitopatologiche del Genere Quercus in Italia", Firenze 19.20 novembre 1990: 316-330.
  37. ROVERSI P.F., TIBERI R., COVASSI M., 1991 - Ooencyrtus kuwanae (Howard): presenza e numero di generazioni nell’Italia Centrale (Hymenoptera Encyrtidae).- Atti XVI Congresso nazionale italiano di Entomologia, Bari - Martina Franca (TA) 23-28 settembre 1991: 429-435.
  38. TIBERI R., NICCOLI A., ROVERSI P.F., SACCHETTI P., 1991 - Laboratory rearing of Ooencyrtus pityocampae (Mercet) on eggs of Nezara viridula (L.) and other pentatomids.- In: Proceedings 4th European Workshop "Insect Parasitoids", Perugia 3-5 aprile 1991, Redia, LXXIV n.3, appendice: 467-469.
  39. TIBERI R., ROVERSI P.F., 1991 - Gli insetti fitofagi dannosi al verde urbano in Toscana: danni e possibili rimedi. - Comunicazione presentata al Convegno "Gestione e protezione del verde urbano", Firenze 10-12 ottobre 1991, Disinfestazione 8(6): 16-22.
  40. TIBERI R., ROVERSI P.F., BIN F., 1991 - Egg parasitoids of Pine and Oak processionary Caterpillars in Central Italy.- In: Proceedings 4th European Workshop "Insect Parasitoids", Perugia 3-5 aprile 1991, Redia LXXIV n.3 appendice: 249-250.
  41. TOCCAFONDI P., COVASSI M., PENNACCHIO F., 1991 - Studi sugli entomofagi predatori di cocciniglie del gen. Matsucoccus Cock. in Italia. II. Note bio-etologiche su Rhyzobius chrysomeloides (Herbst) in pinete della Liguria (Coleoptera Coccinellidae).- Redia, LXXIV, n.2: 599-620.
  42. BINAZZI A., 1992 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. XV. Descrizione dell'alata virginopara di Cinara covassii Binazzi (Homoptera Aphidoidea Lachnidae).- Redia, vol. LXXV, n.1, pp. 61-66.
  43. COVASSI M., BINAZZI A., 1992 - Primi focolai di Matsucoccus feytaudi Ducasse nella Liguria orientale (Homoptera Margarodidae).- Redia, LXXV, n.2: 453-466.
  44. FRANCARDI V., COVASSI M.,1992 - Osservazioni preliminari sull'Epinotia nigricana (H.S.) (Lepidoptera Tortricidae) nociva alla rinnovazione dell'abete bianco nell'Appennino toscano.- Atti del Convegno "Le Avversità delle Abetine in Italia", Vallombrosa (FI) 25-26 giugno 1992: 227-236.
  45. FRANCARDI V., COVASSI M.,1992 - Note bio-ecologiche sul Planococcus vovae (Nasonov) dannoso a Juniperus spp. In Toscana (HOMOPTERA PSEUDOCCIDAE).- Redia, vol. LXXV, 1: 1-20.
  46. PENNACCHIO F., 1992 - Osservazioni preliminari sul Cryphalus piceae (Ratzeburg)(COLEOPTERA SCOLYTIDAE) in rapporto al deperimento dell'abete bianco a Vallombrosa.- Atti Conv. "Le avversità delle abetine in Italia", Vallombrosa (Firenze), 25-26 giugno, 1992: 237-246.
  47. BINAZZI A., DE SILVA J., 1993 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XVI. On the identity of Cinara montanicola (Börner) with notes on Cinara pini (Linnaeus) (Homoptera Aphidoidea Lachnidae).- Redia, LXXVI, n.1, pp. 83-11O.
  48. COVASSI M., 1993 - Atti del Convegno "Piante forestali: avversità biotiche e prospettive di controllo biologico ed integrato" Firenze, 5 marzo 1992 (a cura di M. Covassi - ed. ISPV - Roma, P.F. Lotta biologica ed integrata per la difesa delle colture agrarie e delle piante forestali).- Edigraf, Roma, 177 pp.
  49. COVASSI M., 1993 - Avversità biotiche e prospettive di controllo biologico ed integrato. (Relazione introduttiva al Convegno). Atti del Convegno "Piante forestali: avversità biotiche e prospettive di controllo biologico ed integrato" Firenze, 5 marzo 1992 (a cura di M. Covassi - ed. ISPV - Roma, P.F. Lotta biologica ed integrata per la difesa delle colture agrarie e delle piante forestali).- Edigraf, Roma, pp. 9-18.
  50. COVASSI M., BINAZZI A., 1993 - Principali insetti fitomizi dell'abete bianco in Italia: aspetti faunistico-ecologici e importanza forestale.- Atti Convegno "Le avversità delle abetine in Italia", Vallombrosa (FI), 25-26 giugno 1992, pp. 99-123.
  51. COVASSI M., TOCCAFONDI P., BINAZZI A., 1993 - Principali insetti predatori della cocciniglia del pino marittimo Matsucoccus feytaudi in Liguria.- In: M. Covassi (a cura di): Atti del Convegno "Piante Forestali, avversita biotiche e prospettive di controllo biologico ed integrato", Firenze 5 marzo 1992, pp. 101-108.
  52. ROVERSI P.F., COVASSI M., TIBERI R., 1993 - Monitoraggio di Tortrix viridana (L.) con l’impiego di attrattivi sessuali e con altre tecniche in querceti della Toscana.- Estratto dal Volume: M.A.F. Convegno "Piante Forestali", Firenze 5 marzo 1992, ed. Ist. Sper. Pat. Veg., Roma: 109-115.
  53. BINAZZI A., 1994 - Annotazioni biosistematiche sui Cinarini del Pino Mugo delle Alpi orientali (Aphididae Lachninae).- Atti XVII Congr.naz.ital.Ent., 13-18 giugno 1994, Udine: 739-741.
  54. BINAZZI A., 1994 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XVIII. Description of alata vivipara and sexuales of Cinara setosa (Börner) from Italy (Homoptera Aphididae Lachninae).- Redia, LXXVII, (1): 157-163.
  55. BINAZZI A., 1994 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. XX. Descrizione del maschio di Cinara covassii Bnz. (Homoptera Aphididae Lachninae).- Redia, LXXVII, n.2: 259-263.
  56. BINAZZI A., 1994 - Chiave per le alate virginopare delle specie del genere Cinara rinvenute in Italia (Homoptera Aphididae Lachninae).- Redia, LXXVII, n.2, Appendice: 1-11.
  57. BINAZZI A., COVASSI M., 1994 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. XIX. Annotazioni preliminari sugli Afidoidei del pino mugo in Italia (Homoptera Aphidoidea).- Redia, LXXVII, (2): 189-199.
  58. BINAZZI A., SANCHIS SEGOVIA A., 1994 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XVII. A new species of Cinara from Spain living on Pinus nigra salzmannii, C. gudaris n.sp. (Homoptera Aphididae Lachninae).- Redia, LXXVII, (1): 101-108.
  59. COVASSI M., FRANCARDI V., 1994 - Note sulla diffusione e sulla biologia di Argyresthia illuminatella Zeller in abetine dell’Italia centro-meridionale (Lepidoptera Argyresthiidae). Redia, LXXVII (1): 123-131.
  60. COVASSI M., TIBERI R., 1994 - Interventi integrati di controllo dei fitofagi forestali (relazione). Atti XVII Congr. naz. It. Ent., Udine, 13-18 giugno 1994, pp. 723-738.
  61. FRANCARDI V.,COVASSI M.,1994 - Note sulla bioecologia di Epinotia nigricana (Herrich-Schaeffer) in abetine dell'Italia centrale (Lepidoptera Tortricidae). - Redia, Vol. LXXVII, n.1 : 55-67.
  62. FRANCARDI V:,COVASSI M., de SILVA J.,1994 - Valutazioni sull'attività di Epinotia nigricana (Herrrich-Schaeffer) (Lepidoptera Tortricidae) sulla rinnovazione naturale di Abies alba Miller in Toscana.- REDIA, Vol. LXXVII, n.2: 375-386.
  63. FRANCARDI V., ROVERSI P.F., 1994 - Ruolo dei fattori di mortalità delle uova nel controllo di Orgyia antiqua (L.) in un impianto di ciliegio da legno in Toscana (Lepidoptera Lymantriidae).- Atti XVII Congr.naz.it. Ent., Udine 13-18 giugno 1994: 751-754.
  64. ROVERSI P.F., BACCETTI C., 1994 - Ecologia ed etologia di Haematoloma dorsatum (Ahrens) (Homoptera Cercopidae).- Redia, LXXVII n.1: 133-150.
  65. ROVERSI P.F., COVASSI M., 1994 - Note ecologiche sui coleotteri xilofagi della douglasia in Italia. - Atti XVII Congresso nazionale italiano di Entomologia, Udine 13-18 giugno 1994: 767-770.
  66. ROVERSI P.F., COVASSI M., BINAZZI A., 1994 - Insetti fitofagi della Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco var. menziesii in Italia. - In: Atti del Convegno "Le avversità delle abetine in Italia", Vallombrosa (FI), 25-26 giugno 1992: 125-140.
  67. ROVERSI P.F., COVASSI M., DE SILVA J., BACCETTI C., FABBRICATORE T., 1994 - Monitoraggio di popolazioni di Tortrix viridana (L.) con l’impiego di attrattivi sessuali e di altre tecniche in querceti della Toscana.- Atti Convegno "Innovazione e prospettive nella difesa fitosanitaria", Ferrara 24-25 ottobre 1994: 333-337.
  68. ROVERSI P.F., DE SILVA J., 1994 - Distribuzione spaziale e temporale delle uova di Tortrix viridana (L.) in querceti della Toscana (Lepidoptera Tortricidae).- Atti XVII Congresso nazionale italiano di Entomologia, Udine 13-18 giugno 1994: 743-746.
  69. BARBAGALLO S., BINAZZI A., BOLCHI SERINI G., MARTELLI M., PATTI I., 1995 - Aphidoidea.- Checklist delle specie della Fauna d'Italia, Fascicolo n. 43 "Homoptera Sternorrhyncha" (generi O64-286): 13-38.
  70. BINAZZI A., 1995 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XXI. A new species of the Cinara pinea group from Italy, C. carnica n.sp., living on Pinus mugo (Aphididae Lachninae).- Redia, LXXVIII, n. 1: 1-11.
  71. BINAZZI A., BOLCHI SERINI G., LOZZIA G.C., MORESCHI I., 1995 - Note sugli afidi (Homoptera Aphidoidea) di piante boschive in Val Camonica (Alpi meridionali bresciane).- Boll.Zool.agr.Bachic., Ser.II, 27(1), 1995: 95-109.
  72. BINAZZI A., COVASSI M., PENNACCHIO F., 1995 - Contributi alla conoscenza degli afidi delle conifere. XXIII. Rilievi faunistico-ecologici sugli afidi del pino mugo appenninico (Homoptera Aphidoidea).- Redia, LXXVIII, n. 2: 293-301.
  73. BINAZZI A., MIER DURANTE M.P., NIETO NAFRIA J.M., 1995 - Records from Spain of three Cinara species living on Pinus sylvestris in central and northern Europe (Hom. Aphididae Lachninae).- Redia, LXXVIII, n.1: 199-210.
  74. BINAZZI A., NIETO NAFRIA J.M., MIER DURANTE M.P., 1995 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XXII. Description of the alata vivipara of Cinara gudaris Binazzi and Sanchis from Spain (Aphididae Lachninae).- Redia, LXXVIII, n.1: 39-43.
  75. BINAZZI A., PENNACCHIO F., 1995 - Notizie sugli afidi arboricoli del Monte Nero e delle Agoraie (Appennino Settentrionale-I-) (Homoptera Aphidoidea).- Redia, LXXVIII, n. 2: 389-396.
  76. COVASSI M., ROVERSI P.F., 1995 - Problematiche entomologiche delle pinete di Monte Morello, Firenze. - L’Italia Forestale e Montana, L (6): 570-582.
  77. PELAGATTI O., ROVERSI P.F., BACCETTI C., 1995 - Indagini sulla microflora batterica associata alle schiume di Haematoloma dorsatum (Ahrens) (Homoptera Cercopidae).- Redia, LXXVIII n.2: 243-251.
  78. ROVERSI P.F., 1995 - Studi su fecondità e fattori di mortalità in ovature di Lymantria dispar (L.) (Lepidoptera Lymantriidae) deposte su Eucalyptus camaldulensis Dehn.- Redia, LXXVIII, n.2: 283-292.
  79. ROVERSI P.F., 1995 - Primi reperti in Italia di Mesopolobus spermotrophus Hussey (Hymenoptera Chalcidoidea Pteromalydae).- Redia,LXXVIII, n.2: 229-234.
  80. ROVERSI P.F., BACCETTI C., COVASSI M., FABBRICATORE T., NOCENTINI S., 1995 - Entomofauna fitofaga della Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco var. menziesii in aree appenniniche. - Annali dell’Istituto Sperimentale per la Selvicoltura, Arezzo, XXIV: 49-62.
  81. BINAZZI A., 1996 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XXVI. On Schizolachnus obscurus Börner and S. pineti (Fabricius) in Italy: notes on the morphology and bioecology (Aphididae Lachninae).- Redia, LXXIX, n. 2, 1996: 171-176.
  82. BINAZZI A., 1996 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XXIV. A new species of Cinara subg. Cupressobium from Western Mediterranean, C. oxycedri sp. n. (Aphididae Lachninae).- Redia, LXXIX, n. 1: 35-46.
  83. BINAZZI A., 1996 - Contributions to the knowledge of the conifer aphid fauna. XXV. Cinara (Cupressobium) mordvilkoi Pašek new to the fauna of Italy with description of the alate viviparous female (Aphididae Lachninae).- Redia, LXXIX, n. 2, 1996: 137-142.
  84. BINAZZI A., 1996 -Key to the alate viviparous females of the species of Eulachnus Del Guercio occurring in Italy (Aphididae Lachninae).- Redia, LXXIX, n. 1, Appendice: 1-6.
  85. BINAZZI A., BARBAGALLO S., 1996 - On a new Elatobium species living on Abies in the Mediterranean (Homoptera Aphididae).- Redia, LXXIX, n. 1: 105-112.
  86. BINAZZI A., COVASSI M., PENNACCHIO F., 1996 - The Aphids living on Pinus mugo Turra in Italy (Homoptera: Aphidoidea).-Acta XX Intern. Congr. Entomol, Firenze,Italy, August 25-31, 1996: 532 (16-110).
  87. BINAZZI A., PENNACCHIO F., 1996 - Reperti di Cinarini della Sardegna Nord-Orientale (Aphididae Lachninae).- Redia, LXXIX, n. 2: 187-193.
  88. COVASSI M., 1996 - Lotta biologica ed integrata per la difesa delle piante forestali.- Informatore fitopatologico, n.1 (1996): 5-6.
  89. FRANCARDI V., IRDANI T., AMBROGIONI L., PENNACCHIO F., CAROPPO S., 1996 - Preliminary survey for occurrence and spread of the pinewood nematodes Bursaphelenchus spp. and their possible vectors in pine forests in Italy.- Proc. XX ICE, Firenze (I), August, 25-31, 1996: 16-062.
  90. FRANCARDI V., ROVERSI P.F., de SILVA J., 1996 - Osservazioni sulla distribuzione spaziale di Caliroa cerasi (L.) in un ciliegeto da legno della Toscana (Hymenoptera Tenthredinidae).- Ann. Ist. Sper. Selv., vol. XXV e XXVI (1977): 391-397.
  91. FRANCARDI V., PENNACCHIO F., 1996 - Note sulla bioecologia di Monochamus galloprovincialis galloprovincialis (Olivier) in Toscana e in Liguria (Coleoptera Cerambycidae).- Redia, LXXIX, n. 2: 153-169.
  92. ROVERSI P.F., 1996 - Attacks of bark beetles on Douglas fir in Italy. Proc. XX Intern. Congr. Entomol., Firenze, Italy, August 25-31, 1996: 528 (16-096).
  93. ROVERSI P.F., BINAZZI A., 1996 - Life cycle of the Douglas-fir woolly aphid Gilletteella coweni (Gillette) in Central Italy (Homoptera Adelgidae).- Redia, LXXIX, n. 2, 1996: 241-245.
  94. ROVERSI P.F., COVASSI M.V., BINAZZI A., FRANCARDI V., 1996 - Pest management of Tortrix viridana (L.): monitoring populations with pheromone traps (Lepidoptera Tortricidae).- Proc. XX Intern. Congr. Entomol., Firenze,Italy, August 25-31, 1996: 523 (16-076).
  95. ROVERSI P.F., NOCENTINI S., 1996 - Effetti della colonizzazione di Gilletteella coweni (Gillette) (Homoptera Adelgidae) sulla crescita della douglasia.- L’Italia Forestale e Montana, LI(1): 50-59.
  96. SANCHIS A., BINAZZI A., MICHELENA J.M., 1996 - Lachninae (Homoptera, Aphididae) del Sistema Ibérico Meridional.- Boletin de Sanidad Vegetal y Plagas, 22: 621-629.
  97. BARBAGALLO S., BINAZZI A., PATTI I., 1997 - Homoptera Aphidoidea. In: Zapparoli M. (ed.) - Gli Insetti di Roma – Comune di Roma, Dip. X, Area Risorsa Suolo e Tutela Ambiente, Quaderni dell’Ambiente, 6, 1997: pp. 360 (cfr.: 108-112).
  98. BINAZZI A., MIER DURANTE M. P., 1997 - Una nueva subespecie española de Eulachnus, E. mediterraneus ibericus ssp.n. (Hom. Aphididae Lachninae).- Bol.Asoc.esp.Ent., 21 (3-4): 69-78.
  99. FRANCARDI V., ROVERSI P.F., 1997 - Osservazioni sull’entomofauna fitofaga di Prunus avium L. in piantagioni da legno dell’Italia centro-settentrionale.- Ann. Ist. Sper. Selv., vol. XXV e XXVI (1977): 399-412.
  100. ROVERSI P.F., 1997 - Problematiche connesse con attacchi in aree urbanizzate di lepidotteri defogliatori provvisti di peli urticanti. - Nota Tecnica n. 3, ISZA, FI, 1997: 30 pp.
  101. BINAZZI A., COVASSI M.V., 1998 - Gli Afidoidei ovipari in Italia: profilo storico, faunistica e bio-ecologia.- "Giornata culturale sugli omotteri", Firenze, 30 maggio 1997.- Atti Acc. Naz. It. Entom. Rendiconti, Anno XLV, 1998: (in stampa).
  102. BINAZZI A., COVASSI M.V., 1998 - Note preliminari sugli afidi del Pinus leucodermis Antoine in Italia (Homoptera: Aphididae).- Atti XVIII Congr. Naz. It. Ent., Maratea, 21-26 giugno 1998, in: Supplm. Atti Accad. Naz. Ent., Rendic., a. XLVI, 1998: 40.
  103. BINAZZI A., COVASSI M.V., ROVERSI P.F., 1998 - Ruolo di Cinara cupressi e di altri insetti fitomizi nel deperimento del cipresso nostrale.- "Il nostro amico cipresso", Giornata di studio e aggiornamento sulle avversità del Cupressus sempervirens L., giovedì 14 maggio 1998, Accademia Italiana di Scienze Forestali, Firenze: (in stampa).
  104. BINAZZI A., MIER DURANTE M. P., NIETO NAFRIA J.M., 1998 - Spanish and Italian aphid fauna of Lachninae tribus Cinarini: faunistic and ecological comparison.- 5th Int. Sym. on aphids, 15-19 September 1997, León, Spain, in: A. Dixon & J.M. Nieto Nafria –Aphids in natural and managed Ecosystems (ISBN 84-7719-628-1, 1998): (in print).
  105. COVASSI M.V., ROVERSI P.F., BINAZZI A., 1998 - Diffusione e risposte adattative di insetti xilofagi nel mutato quadro fitosanitario di Cupressus sempervirens.- "Il nostro amico cipresso", Giornata di studio e aggiornamento sulle avversità del Cupressus sempervirens L., giovedì 14 maggio 1998, Accademia Italiana di Scienze Forestali, Firenze: (in stampa).
  106. FRANCARDI V., DE SILVA J., 1998 - Dinamica stagionale e distribuzione di Myzus cerasi (F.) e di Aphidoletes aphidymiza Rondani su ciliegi da legno in Italia centrale.- Atti XVIII Congr.naz.it.Ent., Maratea, 21-26 giugno 1998: 145.

Home Page I.S.Z.A.  torna all'inizio della pagina