Nematologia

Compiti istituzionali Attività corrente Attività collaterali Pubblicazioni

CENNI STORICI

            A partire dagli anni 1952-1953 venne organizzato, presso la ex Stazione di Entomologia Agraria di Firenze (attuale ISZA)  un laboratorio di Nematologia destinato a colmare una carenza fortemente sentita nel mondo agricolo. Questo laboratorio è stato in effetti il primo in Italia devoluto alle ricerche in questo importantissimo campo della fitopatologia ed ha costituito un punto di riferimento per tecnici agricoli e personale degli Osservatori Fitopatologici . Faceva infatti parte dei suoi compiti anche l’identificazione delle specie dannose alle colture e la consulenza circa i metodi di lotta da applicale. La Prof. A. Marinari cui venne affidato il laboratorio, effettuò anche una notevole mole di attività sperimentale riguardante l’applicazione dei nematocidi fumiganti e non fumiganti. Con l’istituzione della Sezione di Nematologia in base al D.M. 1318 l’attività del laboratorio venne ampliata, accogliendo le nuove istanze emerse nel campo nematologico per quanto riguarda la tassonomia, la biologia, il comportamento parassitario e soprattutto la dinamica di popolazione, che costituisce la base di nuovi metodi si lotta colturali e agronomici (rotazioni, lotta integrata). Il 20 dicembre 1973 la Prof. A. Marinari è stata nominata Direttore della Sezione di Nematologia. Negli ultimi anni l’attività della Sezione ha affrontato anche approcci riguardanti l’applicazione di metodi di biologia molecolare per lo studio delle relazioni ospite - parassita. In data 01.06.1995 la Prof. A. Marinari ha lasciato il servizio per raggiunti limiti di età, pur continuando a frequentare la Sezione; l’incarico di Coordinatore Scientifico è stato affidato al Primo Ricercatore Dr. Laura Ambrogioni.

 

  Tiziana Irdani


Ricercatrice

 

Tel +390552492255

E-mail: tiziana.irdani@isza.it

 

Identificazione specifica di nematodi appartenenti ai generi Bursaphelenchus, Meloidogyne, Heterodera mediante tecniche di biologia molecolare (RAPD-PCR, ITS- RFLP). Induzione di caratteri di resistenza in piante erbacee mediante inserimento di geni estranei. Applicazione di tecniche di crioconservazione per lo stoccaggio di nematodi di interesse scientifico. Biologia molecolare e  tecnologie avanzate 

Beatrice Carletti


collaboratore scientifico

Tel +390552492250
E-mail: beatrice.carletti@isza.it

 

collabora allo studio di Bursaphelenchus eremus, partecipa anche all’attività della sezione interessandosi allo studio sulla modalità di azione di un prodotto a base vegetale già impiegato nella lotta biologica nei confronti dei nematodi galligeni e cisticoli; mantiene in allevamento su Botrytis cinerea numerose popolazioni di Bursaphelenchus di provenienza italiana ed estera.

 

COMPITI ISTITUZIONALI DELLA SEZIONE DI NEMATOLOGIA

  inizio della pagina

            In base al D.M. 1318 del 23 novembre 1967 e al regolamento concernente i compiti delle Sezioni Operative degli Istituti Sperimentali del MAF emanato dal MAF in data 1 ottobre 1970, la Sezione è devoluta a tutte le ricerche e sperimentazioni inerenti la tassonomia, la biologia, il comportamento parassitario dei nematodi dannosi alle colture agrarie e forestali. Di fatto i compiti della Sezione riguardano anche gli studi concernenti l’attuazione di mezzi colturali e agronomici di controllo in sostituzione o integrazione di quelli chimici

 


ATTIVITA'  DELLA SEZIONE DI NEMATOLOGIA   inizio della pagina

Attività svolta

 ·        Studi in vivo e in vitro delle reazioni biochimiche legate ai rapporti ospite-parassita nei sistemi compatibili (suscettibilità ) e incompatibili (resistenza) pomodoro-Meloidogyne incognita e pesco-M. incognita

·        Studio delle alterazioni indotte dai nematodi fitoparassiti sui tessuti radicali mediante microscopia ottica ed elettronica a trasmissione

·        Biologia e dinamica di popolazioni di nematodi fitoparassiti (Heterodera spp., Globodera spp.) in vitro su colture di radici escise di piante ospiti e in vivo in sistemi tradizionali di allevamento.

·        Prove di lotta chimica nei confronti di nematodi galligeni in pieno campo e in ambiente protetto mediante l’impiego di fumiganti alternativi al bromuro di metile, in colture ortive.

·        Induzione di caratteri di resistenza ai nematodi galligeni (Meloidogyne spp.) in piante di Nicotiana tabacum mediante l’uso di metodologie biomolecolari.

·        Partecipazione al progetto dell’U.E. “Pest risk analysis of pine wood nematode-related Bursaphelenchus species in view of South European pine wilting and wood imports from Asia” (FAIR CT-0083), con l’obiettivo di verificare la presenza del nematode da quarantena B. xylophilus e la patogenicità delle specie affini reperite nelle aree di deperimento delle conifere nei paesi europei coinvolti.

 

Attività in corso

·        Prove di lotta chimica, con l'impiego di prodotti di origine naturale a basso impatto ambientale, nei confronti dei nematodi galligeni in colture ortive protette e messa a punto di strategie idonee di distribuzione relativamente alle dosi e ai tempi.

·        Prove di lotta biologica nei confronti di nematodi fitoparassiti dei generi Meloidogyne, Globodera ed Heterodera mediante impiego di microrganismi antagonisti (batteri, funghi e cianobatteri) conclamati e non, nell’ottica di un loro utilizzo in programmi di lotta integrata.

·        Test di controllo dei nematodi galligeni mediante impiego di ammendanti organici e di sovesci su piccola scala (prove di serra)

·        Determinazione e identificazione di popolazioni italiane di Bursaphelenchus spp., nematodi galligeni (Meloidogyne spp.) e cistiformi dei generi Heterodera e Globodera mediante l’integrazione e il confronto di tecniche morfometriche, elettroforetiche e biomolecolari (RAPD-PCR).

·        Verifica dell'efficacia dell'inserimento di piante trappola (Raphanus sativus var. oleiformis) in rotazioni comprendenti la barbabietola da zucchero per il controllo del nematode cistiforme Heterodera betae

·        Assistenza tecnico scientifica e consulenza ai Servizi Fitosanitari Regionali in merito a problematiche relative ai nematodi fitoparassiti da quarantena con particolare riferimento al Pine Wood Nematode (PWN) Bursaphelenchus xylophilus e specie affini, la cui introduzione nel paese è possibile tramite l'importazione di legname e di altre merci protette da imballaggi in legno di conifere.

 


ATTIVITA' COLLATERALI inizio della pagina

·        analisi nematologiche di campioni di terra e di piante in conto terzi (a richiesta)

·        analisi di estratti di legno di conifere per l'identificazioni dei nematodi del legno del pino (Bursaphelenchus spp.) per conto dei Servizi Fitosanitari Regionali

·        lezioni tenute a corsi di aggiornamento per tecnici fitosanitari

·        mantenimento di una collezione in vitro di popolazioni (40) di Bursaphelenchus appartenenti a circa 8 specie diverse di varia provenienza, su colture monoxeniche di Botrytis cinerea

 


 PUBBLICAZIONI DELLA SEZIONE DI NEMATOLOGIA DAL 1986 A OGGI inizio della pagina

1.    LAMBERTI F., TACCONI R., MARINARI A., D’ERRICO F.P., BASILE M., 1986.  I principali nematodi parassiti delle colture floricole in Italia e relativa lotta. La difesa delle piante, 10 (1): 77-84.

2.      PELAGATTI O., NENCETTI V., CAROPPO S., 1986. Utilizzazione del formulato R 350 a base di Arthrobotrys irregularis nel controllo di Meloidogyne incognita. Redia, LXIX: 275-284.

3.      AMBROGIONI L., CAROPPO S., GREGORI E., MICLAUS N., PELAGATTI O., 1987 - Attività biologica in un suolo a barbabietola da zucchero; effetto della coltivazione e dei trattamenti pesticidi.  Redia, LXX: 21-50.

4.      D’ERRICO F.P., AMBROGIONI L., MARINARI PALMISANO A., 1987. Un nematode a cisti dannoso al garofano in Campania.  Inf.tore fitopatol., 37 (9): 25-26.

5.      MARINARI PALMISANO A., NENCETTI V., 1987.  Nematodi associati alle piante forestali. - Redia (appendice), LXX: 1-28.

6.      PELAGATTI O., CAROPPO S., 1987. Utilizzazione del formulato R 350 a base di Arthrobotrys irregularis nel controllo di Meloidogyne incognita. II contributo.  Redia LXX: 535-542.

7.      AMBROGIONI L., CAROPPO S., 1988. Ciclo biologico di un nematode affine a Heterodera daverti Wouts e Sturhan in radici escise di Trifolium repens L.  Redia LXXI (2): 439-454.

8.      AMBROGIONI L., CAROPPO S., 1988.  Sviluppo “in vitro” di un nematode cistiforme affine a Heterodera daverti Wouts e Sturhan in radici escise di Trifolium repens.  Atti III Congresso S.I.N., Forio d’Ischia 6-8 ottobre 1988: 53 - 57.

9.      CAROPPO S., NENCETTI V., 1988. Ciclo di sviluppo di Pratylenchus vulnus in coltura monoxenica di radici escise di Medicago sativa e Glycine max.  Atti III Congresso S.I.N., Forio d’Ischia 6-8 ottobre 1988: 59-68.

10.  CAROPPO S., PELAGATTI O., 1988. The effects of infestation by Meloidogyne incognita (kofoid & White) Chitwood on the symbiotic nitrogen fixation in Glycine max (L.) Merr.. Redia, LXXI (1): 1-10.

11.  D’ERRICO F.P., AMBROGIONI L., MARTINO I., 1988. Prove di lotta chimica contro Meloidogyne incognita su pomodoro.  Atti III Congresso S.I.N., Forio d’Ischia 6-8 ottobre 1988: 100-104.

12.  PELAGATTI O., CAROPPO S., 1988. Valutazione del potere nematocida di un nuovo principio attivo nei confronti di Meloidogyne incognita.  Redia LXXI (1): 247-253.

13.  PELAGATTI O., NENCETTI V., MARINARI A., 1988. Relazioni trofiche di Panagrolaimus rigidus (Nematoda: Panagrolaimidae) con batteri della rizosfera, rizoplano, filloplano.  Atti III Congresso S.I.N., Forio d’Ischia 6-8 ottobre 1988: 37-51.

14.  MARINARI PALMISANO A., 1989. Nematodi - In: Agricoltura Toscana, speciale vigneti n. 7/8: 49-53

15.  MARINARI PALMISANO A., VEGNI TALLURI M., DALLAI R., 1989. Ultrastructure of the midgut in some  species of dorylaimid nematodes. - Redia, LXXII (2): 375-388.

16.  AMBROGIONI L., 1990 - Ultrastruttura delle alterazioni cellulari associate all’attività trofica dei nematodi fitoparassiti. - Redia (appendice) LXXIII (2) 1 - 32.

17.  AMBROGIONI l., TACCONI R., 1990. Nematodi da quarantena: Ditylenchus destructor.  Inf.tore Fitopatol. 40 (3): 49-52.

18.  AMBROGIONI L., TACCONI R., 1990. Nematodi da quarantena: Globodera rostochiensis.  Inf.tore Fitopatol. 40 (7/8): 33-37.

19.  AMBROGIONI L., TACCONI R., 1990. Nematodi da quarantena: Globodera pallida. Inf.tore Fitopatol. 40 (12): 31-32.

20.  AMBROGIONI L., CAROPPO S:, MARINARI A., 1990. Effetto di successioni colturali sulle popolazioni di nematodi parassiti di cereali. Annali  I.S.A. (suppl.) 2, 21: 44-45.

21.  BRZESKI M. W., MARINARI PALMISANO A., 1990. New  soil nematode Ditylenchus dauniae sp. n. (nematoda Anguinidae) from Southern Italy.  Redia, LXXIII (2) :4 87-493.

22.  CAROPPO S., PERITO  B., PELAGATTI O., 1990. Valutazione in vitro dell’attività ovicida di alcuni ceppi fungini nei confronti di Meloidogyne incognita. - Redia LXXIII (2): 451-462.

23.  TACCONI R., AMBROGIONI L., 1990. Nematodi da quarantena: Ditylenchus dipsaci.  Inf.tore Fitopatol. 40 (4): 35-38.

24.  AMBROGIONI L., TACCONI R., 1991. Nematodi da quarantena: Radopholus similis.  Inf.tore Fitopatol., 41 (5): 47-50.

25.  AMBROGIONI L., TACCONI R. 1991. Nematodi da quarantena: Radopholus citrophilus.  Inf.tore Fitopatol., 41 (9): 31-33.

26.  GREGORI E., NANNELLI R., CAROPPO S., 1991. Studio di una faggeta dell’appennino pistoiese: decomposizione della lettiera fogliare confinata al suolo. III. Ruolo della nematofauna e dell’artropodofauna. - Redia LXXIV (2): 481-508.

27.  MATTEO M., CAROPPO S., MARINARI PALMISANO A., 1991. Ion leakage from tomato root and callus tissues induced by homogenate of M. incognita juveniles. Redia LXXIV (2): 429-439.

28.  TACCONI R., AMBROGIONI L., 1991. Nematodi da quarantena: Ditylenchus myceliophagus. - Inf.tore fitopatol. 41 (2): 24-26.

29.  TACCONI R:, AMBROGIONI L., 1991. Nematodi da quarantena: Aphelenchoides composticola. - Inf.tore fitopatol. 41 (3): 39-40.

30.  TACCONI R., AMBROGIONI L., 1991. Nematodi da quarantena: Xiphinema americanum. - Inf.tore fitopatol. 41 (10): 33-36.

31.  AMBROGIONI L., 1992. Studio comparativo ultrastrutturistico sull’evoluzione dei sincizi indotti da alcuni nematodi cistiformi (generi Globodera, Heterodera) su radici di piante ospiti. - Redia LXXV (1): 21-59.

32.  AMBROGIONI L., RAPETTI S., 1992. Un grave caso di deperimento in colture di Viola odorata L. associato con Zygotylenchus guevarai (Tobar Jiménez) Braun et Loof. - Redia LXXV (2): 415-427.

33.  AMBROGIONI L., TACCONI R., 1992. Nematodi da quarantena: Nacobbus aberrans. Inf.tore fitopatol. 42 (9): 33 - 38.

34.  AMBROGIONI L., CAROPPO S., MARINARI PALMISANO A., 1992. Prime osservazioni sulla dinamica delle popolazioni di nematodi fitoparassiti in rotazioni colturali comprendenti frumento duro.  Redia LXXV (1): 67-100.

35.  CAROPPO S., AMBROGIONI L., 1992. Ciclo biologico in ambiente controllato di un nematode cistiforme su Dianthus caryophyllus e Trifolium repens.  Atti IV Congresso S.I.N., Pordenone 18 - 20 giugno 1992: 31-34.

36.  CAROPPO S., Ambrogioni L., 1992 a. Ciclo biologico in ambiente controllato di un nematode cistiforme su Dianthus caryophillus e Trifolium repens. - Redia LXXV (1): 137-155.

37.  CAROPPO S., MARINARI A., 1992. Interazioni ospite - parassita in sistemi pomodoro - M. incognita: effetti dell’omogenato del nematode. Atti IV Congresso S.I.N., Pordenone 18 - 20 giugno 1992: 65-78.

38.  MARINARI PALMISANO A., 1992. Nematodi fitoparassiti associati a colture di grano duro nell’Italia centrale e meridionale.  Redia LXXV (2): 501-515.

39.  MARINARI PALMISANO A., AMBROGIONI L., CAROPPO S., 1992. Bursaphelenchus mucronatus (Nematoda: Aphelenchoididae) su Pinus pinaster in Italia. - Redia LXXV (2) 517-527.

40.  TACCONI R., AMBROGIONI L., 1992. Nematodi da quarantena: Bursaphelenchus xylophilus. - Inf.tore fitopatol. 42 (4): 36-42.

41.  AMBROGIONI L., CAROPPO S., MARINARI PALMISANO A., 1993. Dinamica di una comunità di nematodi fitoparassiti in rotazioni cerealicole con input agrotecnici diversi. -  Agricoltura e Ricerca 151/152: 267-277.

42.  CAROPPO S., DI MURO A., 1993. Prove di resistenza a Meloidogyne incognita di nuove costituzioni di tabacco Virginia Bright. - Redia LXXVI (2): 327-333.

43.  TACCONI R., AMBROGIONI L., 1993 - Nematodi da quarantena: Aphelenchoides besseyi. -Inf.tore fitopatol. 43 (1): 50-56.

44.  AMBROGIONI L., CAROPPO S., 1994. Ciclo biologico di Globodera rostochiensis (Woll.) Skarbilovich (Nematoda Tylenchida) su patata e pomodoro in ambiente controllato. - Redia LXXVII (2): 201-213.

45.  AMBROGIONI L., D’ERRICO F.P., 1994. Dinamica stagionale di un nematode cistiforme sul garofano in Campania. - Redia LXXVI (1): 11-22.

46.  AMBROGIONI L., CERCHIARINI G., IRDANI T., TOSSANI N., 1994. Indagine preliminare sulla diffusione di Bursaphelenchus spp. nelle pinete italiane. - Redia LXXVII (1): 273-278.

47.  CAROPPO S., MARINARI A., 1994. Reazioni di alcune linee di tabacco a Meloidogyne incognita (Kofoid & White) Chitwood e prove di rilascio ionico. - Redia LXXVII (1): 165-173.

48.  CAROPPO S., MARINARI A., 1994 a. Susceptible and resistant response to Meloidogyne, incognita and ion leakage in some tobacco lines. - Proceedings of the XVII International Symposium, Gent (Belgique) 7 - 12 agosto 1994, Nematologica, 41 (3): 289.

49.  GIEBEL J., CAROPPO S., MARINARI A., 1994. Phenols in peach clones in relation to resistance against root-knot nematode Meloidoogyne incognita. - Acta Horticulturae, 381: 413-416.

50.  MARINARI PALMISANO A., AMBROGIONI L., 1994. Nematodi Aphelenchoidoidea associati con Pinus spp. in Italia. - Redia LXXVII (2): 225-240.

51.  MARINARI PALMISANO A., AMBROGIONI L., CAROPPO S., 1994 a. First record of a Bursaphelenchus species from Pinus pinaster in Italy - EPPO Bulletin 24: 467-454.

52.  TACCONI R., AMBROGIONI L., 1994 - Nematodi da quarantena. - Ed. Lo Scarabeo, Bologna 192 pp.

53.  AMBROGIONI L., CARoppo S., CoNiGLio D., 1995. Effetti della temperature sullo sviluppo di Globodera tabacum su melanzana. - Atti V Congresso S.I.N., Martina Franca 19-21 ottobre 1995, Nematol. medit. (suppl.), 23: 61-66.

54.  AmBRoGioNi L., F.P. D'ERRICO, 1995. I nematodi della patata. - Bayer -S.p.A. Ed., Milano, 25 pp..

55.  AmBRoGioNi L., D'ErricO F. P., 1995 a. Reperimento di una popolazione di Globodera tabacum in Italia. - Atti V Congresso S.I.N., Martina Franca 19-21 ottobre 1995, Nematol. medit. (suppl.), 23: 75-79.

56.  AMBROGIONI L., D’ERRICO F.P., 1995 b. Globodera tabacum (Lownsbery & Lownsbery) Skarbilovich a new plant parasitic nematode in Italy. - Redia LXXVIII (2):357-371.

57.  CARoppo S., IRDANI T., 1995. Identificazione specifica mediante elettroforesi di popolazioni italiane di Meloidogyne spp. - Atti V Congresso S.I.N., Martina Franca 19-21 ottobre 1995, Nematol. medit. (suppl.), 23: 93-98.

58.  D'ERRico F.P., AmBRoGioNi L., CAVALLI M., 1995. Ciclo vitale di Globodera rostochiensis su patata e pomodoro in coltura specializzata e tra loro consociati. - Atti V Congresso S.I.N., Martina Franca 19-21 ottobre 1995, Nematol. medit. (suppl.), 23: 39-43.

59.  EVANS H.F., MC NAMARA D.G., BRAASCH H., CHADOEUF J., MAGNUSSON C., MARziN H., PALmisANo MARiNARi A., 1995. Pest Risk Analysis (PRA) for the territories of the European Union on Bursaphelenchus xylophilus and its vectors in the genus Monochamus. - Pest Risk Analysis (PRA): 62 pp..

60.  IRDANI T., 1995. Tecniche avanzate nella diagnosi di Globodera spp.. - Inf.tore agr., 51(48): 57-58.

61.  IRDANI T., CARoppo S., AmBRoGioNi L., 1995. Distinzione a livello molecolare di nematodi del legno del pino appartenenti al genere Bursaphelenclus. - Atti V Congresso S.I.N., Martina Franca 19-21 ottobre 1995, Nematol. medit. (suppl.), 23: 99-106.

62.  IRDANI T., MARiNARi A., BoGANi P., AMBROGIONI L., CAROPPO S., BuiATti M., 1995. Molecular diversity among pine wood Bursaphelenchus populations detected by RAPD analysis. - Redia LXXVIII (1): 149-161.

63.  Francardi V.,  Irdani T., Ambrogioni L., Pennacchio F., Caroppo S., 1996. A preliminary survey for the occurrence and spread of the pine wood nematodes Bursaphelenchus  spp. and their possible vectors in pine forests in Italy. - Proceedings XX International Congress of Entomology: 520.

64.  IRDANI T., BOGANI B., BUIATTI M., 1996. An approach to a new transgenic plant system for nematode-inducible protection. - X FESPP Congress, Firenze 9-13 settembre 1966.

65.  Marinari Palmisano A., Irdani T., 1996.  Nematodi negli ecosistemi forestali. - Atti Giornate Fitopatologiche, Ancona 22-26 aprile 1996, 1: 253-260.

66.  IRDANI T., BOGANI P., BUIATTI M., 1996. Expression of mammalian glucocorticoid receptor in Nicotiana and analysis of the steroid inducible gene expression system. Atti Associazione Genetica Italiana, XLII.

67.  COVASSI M.V., MARINARI PALMISANO A., 1997. La ricerca italiana per le foreste e la selvicoltura. Atti I Congressi S.I.S.E.F, Legnaro (PD) 4-6 giugno 1997: 95-100.

68.  AMBROGIONI L., D’ERRICO F.P., SCALZO V., 1997 - Strategie innovative nell’applicazione di nematocidi microgranulari per la lotta al nematode dorato della patata. - Atti Orticoltura e Ambiente: la difesa delle colture, Palermo 21-23 novembre 1996: 107-110

69.  IRDANI T., BOGANI P., MENGONI A., MASROMEI G., BUIATTI M., 1998. Construction of a new vector conferring methotrexate resistance in Nicotiana tabacum plants. Plant Molecular biology, 37: 1079-1084.

70.  CAROPPO S. AMBROGIONI L., PELAGATTI O., DE SILVA J., LAMBERTI F., 1998.  Lotta contro i nematodi galligeni su pomodoro in Toscana. -Nematol. medit. (Suppl.), 26: 33-37.

71.  CAROPPO S. AMBROGIONI L., PELAGATTI O., DE SILVA J., LAMBERTI F., 1998 a - Lotta contro i nematodi galligeni su lattuga e melone in serra in Toscana. -Nematol. medit. (Suppl.), 26: 17-22.

72.  PELAGATTI O., CAROPPO S., AMBROGIONI L., DE SILVA J., LAMBERTI F., 1998 - Effetto del bromuro di metile sulla microflora tellurica. - Nematol. medit. (Suppl.), 26: 77-89.

73.  Irdani t., bogani p., ambrogioni l., caroppo s., buiatti m., 1998. Un nuovo sistema per l'espressione inducibile nelle piante di geni di resistenza: possibile strumento di difesa dai nematodi. Notiziario sulla protezione delle piante, 8, 219-223.

74.  AMBROGIONI L., D’ERRICO F.P., RUSSO L.F., 1998. Prova di lotta nematocida su tabacco in provincia di Salerno. Notiziario sulla protezione delle piante, 8, 225 –229

75.  Lamberti F., Di Vito M., Greco N., Melillo V. A., Tacconi R., Caroppo S., Ambrogioni L., Gullino M., Cartia G., 1998. Contenuto di bromo inorganico in ortaggi prodotti in terreni trattati con bromuro di metile. Nematol. medit. (Suppl.), 26: 57-68.

76.  Ambrogioni, L., Caroppo S., 1998 - Morphology and morphometrics of Italian populations of Bursaphelenchus species. Nematol. medit., 26, 97-116.

77.  Caroppo S., Ambrogioni L., Cavalli M., Coniglio D., 1998 - Occurrence of the pine wood nematodes, Bursaphelenchus spp., and their possible vectors in Italy. Nematol. medit., 26, 87-92 

78.  Ambrogioni L., A. Marinari Palmisano, 1998. Description of Bursaphelenchus tusciae sp. n. from Pinus pinea in Italy. Nematol. medit. 26, 243-254..

79.  Caroppo S.,1998. L'importanza dei nematodi nella moltiplicazione delle piante da frutto. Inf.tore fitopatol., 48 (7-8): 20-24. 

80.  Braasch, H., Caroppo, S., AMbrogioni, L., Michaloupoulus, H., Skarmotsous, G., Tomiczek, CH., 1999. Pathogenicity of various Bursaphelenchus species to pines and implications to European forests. In: Proc. Symposium on sustainability of pine forests in relation to pine wilt and decline, Tokyo, 27-28 October 1998, Ed. by Suzuki, K. Tokio: Shokado,  pp. 14-22.

81.  AMBROGIONI L., COTRONEO A., MORETTI F., TACCONI R., IRDANI T., 1999. First record of the yellow beet cyst nematode (Heterodera trifolii) in Italy. Nematol. medit. 27: 151-158.

82.  TACCONI R., AMBROGIONI L., 1999. Le vie di introduzione in Italia di nematodi da quarantena. In: Giornate di studio su misure di quarantena per la protezione delle piante, Francavilla al Mare (CH), 5-6 novembre 1998. Notiziario sulla Protezione delle Piante, 10: 109-116.

83.  Pushparaj B., Pelosi E., Caroppo S. , 2000 - Effect of Nodularia harveyana biomass on the incidence of root-knot nematode (Meloidogyne incognita) in tomato. J. appl. Phycology, 12 n.s. 3-5: 489-492.

84.  AMBROGIONI L., GIACOMETTI R., D’ERRICO F. P., 2000. Distribuzione di Globodera tabacum su tabacco in Campania. Nematol. medit. (Suppl.), 28: 81‑83.

85.  AMBROGIONI L., IRDANI T., CARoppo S., 2000. Indagine sulla cerchia di piante ospiti di una popolazione di Globodera tabacum reperita in Italia. Nematol. medit. (Suppl.), 28: 49‑53

86.  CARoppo s., CONIGLIO D., CAVALLI M., AMBROGIONI L., 2000. Studi sulla patogenicità di popolazioni italiane e asiatiche di nematodi del genere Bursaphelenchus saggiata su semenzali di pino.. Nematol. medit. (Suppl.), 28: 65‑70.

87.  MARINARI PALMISANO A., CONIGLIO D., 2000. La nematofauna del legno di pino. Nematol. medit. (Suppl.),  28: 17‑24.

88.  PELAGATTI O., CARoppo s., AMBROGIONI L., 2000. Valutazione della potenzialità, come agente biologico di controllo, di alcuni ceppi di Paecilomyces variotii nei confronti di Meloidogyne incognita e Globodera tabacum. Nematol. medit. (Suppl.), 28: 89‑97.

89.  AMBRoGIONI L., IRDANI T., CARoppo S., 2000. Basal threshold temperature and life cycle of Globodera tabacum on eggplant in relation to accumulated day degrees. Nematol. medit., 28: 73‑76.

90.  IRDANI T., 2000. Genetic analysis of three Bursaphelenchus species by random amplified polymorphic DNA. Nematol. medit., 28: 111‑120.

91.  MARINARI PALMIsANo A., AMBROGIONI L., 2000. Meloidogyne ulmi sp. n., a rot‑knot nematode from elm. Nematol. medit., 28: 279‑293.

92.  CAROPPO s., CAVALLI M., CONIGLIO D., AMBROGIONI L., 2000. Pathogenicity studies with various Bursaphelenchus populations on conifer seedlings under controlled and open air conditions. Redia, LXXXIII: 61‑75.

93.  BRAASCH H., BURGERMEISTER W., HARMEY M.A., MICHALOPOULOS – SKARMOUTSOS H., TOMICZEK and CAROPPO S., 2000. Pest risk analysis of  pinewood nematode related Bursaphelenchus species in view od South European pine wilt and wood imports from Asia. Final Report of EU Research project Fair CT 95-0083.

94.  AMBROGIONI L., IRDANI T., 2001. Identification of Heterodera schachtii group species in Italy by morphometrics and RAPD‑PCR. Nematol. medit., 29: 159‑168.

95.  AMBROGIONI L., CARoppo S., 2002. Il genere Bursaphelenchus in Europa con particolare riferimento al complesso dei nematodi del legno del pino. Atti del VII Congresso della Società Italiana di Nematologia, Avezzano, 4 e 5 ottobre 2001, Nematol. medit. (Suppl.), 30: 95-106.

96.  AMBROGIONI L., CARoppo S., CONIGLIO D., COTRONEO A, MORETTI F., 2002. Prime indagini in Italia sul ciclo biologico di Heterodera trifolii su barbabietola da zucchero in pieno campo. Atti VII Congresso SIN, Avezzano, 4‑5 ottobre 2001, Nematol. medit. (Suppl.), 30: 43 ‑ 46.

97.  AMBROGIONI L., CARoppo S., CONIGLIO D, CoTRoNEo A, MORETTI F, 2002. Effetto dell'impiego primaverile di rafano oleifero sullo sviluppo di Heterodera betae in pieno campo. Redia, LXXXV (in corso di stampa).

98.  CARoppo S., AMBROGIONI L., CAPELLA A., 2002. Valutazione in ambiente protetto dell'efficacia di Oikos nel controllo di Meloidogyne incognita (Kofoid et White) Chitwood su pomodoro, Redia LXXXV (in corso di stampa)

99.  IRDANI T., 2002. I più recenti approcci per l'identificazione dei nematodi fitoparassiti. Nematol. medit., 30: 35‑39.

100.          IRDANI T., CARoppo S., 2002. Reazione all'attacco di nematodi galligeni di Nicotiana tabacum trasformata per un recettore steroideo" Atti del IX convegno nazionale S.I.Pa.V. Innovazioni in Patologia Vegetale Roma 1‑2 ottobre 2002, p. 86.

101.          AMBROGIONI L., CAROPPO S., CAPELLA A., 2003. Attività e modalità di azione del formulato Oikos nei confronti dei nematodi galligeni. 1‑ Valutazione in vitro nei confronti di uova, larve di II stadio libere e larve di II stadio incluse negli ovisacci di Meloidogyne incognita (Kofoid et White) Chitwood. Inftore fitopatol., 53 (5):35-38.

102.          AMBROGIONI L., CAROPPO S., CONIGLIO D., COTRONEO A, MORETTI F., 2003. Observations on sugarbeet root penetration by Heterodera betae and its development during two crop growing seasons in Italy. Nematol. medit., 31 (in corso di stampa).

103.          COTRONEO A, MORETTI F, AMBROGIONI L., CARoppo S., 2003. Heterodera betae, nematode cistiforme associato a barbabietola da zucchero: studio sulla diffusione e biologia del nematode in Piemonte. Inf. tore agrario, 59 (12): 73-75.

 


Home Page I.S.Z.A.  torna all'inizio della pagina